martedì 3 aprile 2012

CROSTATINE DI RISOTTO AI BRUSCANDOLI

Mia nonna paterna abita in un paese non molto distante dal mio e da piccola ero spesso da lei. Era ed è tutt'ora  una nonna con la n maiuscola. Non mi sono mai annoiata con lei, riusciva sempre a trovare un qualcosa di divertente da farmi fare ed era sempre partecipe ai miei giochi. Da lei ho imparato a fare la sfoglia, a lavorare a maglia ed uncinetto, a cucire........... Spesso mi portava a fare delle passeggiate nelle campagne circostanti alla sua abitazione ed in questo periodo trovavamo delle piacevoli sorprese lungo la nostra via: i bruscandoli come li chiamiamo in Veneto; i germogli del tanto rinomato luppolo. Il risotto con i bruscandoli è un piatto tradizionale delle nostre zone, io ho semplicemente cercato di renderlo un po' più moderno. Con questa ricetta partecipo al contest della carissima Ely del blog "Nellacucinadiely".


CROSTATINE DI RISOTTO AI BRUSCANDOLI


INGREDIENTI (per 4 persone):
per la pasta frolla:
  • 200 g di farina 00
  • 125 g di burro
  • 45 g di maltitolo o un cucchiaino di zucchero
  • 6 g di latte intero in polvere
  • 20 g di Parmigiano Reggiano gratuggiato
  • 45 g di uova intere
  • 30 g di tuorli
  • 25 g di fecola di patate
  • 3 g di sale
  • noce moscata q.b.
per il ripieno:
  • 2 cucchiai di olio
  • 1 cipollotto
  • 50 g di bruscandoli
  • 1/2 bicchiere di vino bianco (io ho usato lo Chardonnay)
  • 1 bicchiere scarso di riso
  • 2 bicchieri di brodo vegetale
  • 1 uovo
  • 60 g di Parmigiano Reggiano gratuggiato
  • 50 g di caprino o brie
  • 1 cucchiaio di philadelphia o ricotta
PREPARAZIONE: impastare il burro morbido con il latte in polvere, il maltitolo, il sale, la noce moscata ed il Parmigiano. Aggiungete poco per volta le uova intere, i tuorli ed un terzo della farina. Impastare per bene ed aggiungere la farina rimanente e la fecola. Stendere la frolla tra due fogli di carta forno per ottenere un panetto. Mettere la frolla a riposare in frigorifero per 2 ore. Una volta trascorso questo tempo, lavorare ancora l'impasto con le mani fino ad ottenere una consistenza elastica. Imburrare e infarinare degli stampini da tartellette e stendervi la frolla. Il risotto io l'ho fatto appositamente per la ricetta, ma si può riciclare benissimo del risotto avanzato. Versare in un tegame due cucchiai d'olio ed aggiungervi il cipollotto tritato. Pulire i bruscndoli tagliando la parte finale del gambo; lo si sente anche con le mani qual'è la parte da eliminare in quanto molto dura. Tritare i bruscandoli e metterli assieme al cipollotto appassito. Versare il riso, e dopo un po' il vino. Fare evaporare per bene il vino ed aggiungere pian piano il brodo fino a cottura del riso. Quando si ha il risotto, aggiungervi l'uovo, il Parmigiano, la philadelphia ed il caprino a pezzetti e mescolare per bene. Preriscaldare il forno a 180°C. Versare il composto all'interno degli stampi per tartelletta e decorare con una griglia di pasta frolla. Infornare a forno ventilato per circa 25 minuti. Sfornare e lasciare riposare le crostatine per 10 minuti prima di toglierle dagli stampi. Buon appetito.



4 commenti:

  1. il tuo blog è molto nelle mie corde,ha il sapore di altri tempi e questi post carichi di sentimenti buoni e amore per il passato trasmettono dei valori molto importanti!!!
    E poi ho letto il libro 'il profumo del pane alla lavanda!!
    passerò spesso
    Marika

    RispondiElimina
  2. Ma sono meravigliose queste crostatine!!!!! Perfette per il mio contest, unico dubbio lo mettiamo nei primi o negli antipasti? fammi sapere!Che belle che sono!
    Baci e grazie!
    Ely

    RispondiElimina
  3. altro che parodi .......saluda mauro

    RispondiElimina