domenica 17 giugno 2012

SCALOPPINE AL TE' VERDE CON PAPAYA

Inutile, ho provato questo mese a trattenermi dal partecipare all'MTC, ma non ce l'ho fatta; crea davvero dipendenza. Ecco quindi la mia ricetta, un po' particolare ma assolutamente da provare. Il procedimento è lo stesso proposto da Elisa, ho variato solo gli ingredienti.


INGREDIENTI (per 3 persone):
  • 6 scaloppine di vitello da 50 g circa l'una
  • mezza papaya
  • 3-4 cucchiai di farina
  • 80 g di burro (meglio se chiarificato)
  • 3 cucchiai di té verde
  • 60 ml di té verde (si ottine facendo un infuso per 3 minuti di un cucchiaino di té in 60 ml di acqua a 93°C e poi filtrando il tutto).
  • brandy q.b.
  • sale
  • pepe 
PROCEDIMENTO: tagliare a dadini la papaya e farla saltare in padella con 20 g di burro per 1 minuto. Togliere la papaya dalla padella e tenerla da parte. Battere con un batticarne le fettine di vitello protette da della pellicola trasparante per non sfibrarle. Passarle nelle foglie di té, chiuderle con della pellicola alimentare e lasciarle marinare 3 ore in frigo. Eliminare poi tutte le foglie di té e passarle nella farina da ambedue i lati, eliminando quella in eccesso. Fare sciogliere in padella 30 g di burro e rosolare le fettine di vitello per bene. Salarle e poi toglierle dalla padella e metterle da parte. Deglassare il fondo di cottura con una spruzzata di brandy e aggiungere poi il té. Lasciare restringere il tutto. Aggiungere le scaloppine e la papaya e fare insaporire per qualche minuto. Servire con una spolverata di pepe.





Con questa ricetta partecipo alla sfida di Menù turistico



21 commenti:

  1. Che questa sia la ricetta buona per farmi piacere la papaya?

    RispondiElimina
  2. ora, tu pensa se avessi passato la mano, cosa ci saremmo persi.. perchè questa è una bellissima ricetta, con mille pregi, non ultimo quello di proporre un modo "estivo" per servire una pietanza così poco amata in questa stagione come la carne. Papaya e tè verde, poi, sono un abbinamento insolito ma tutt'altro che campato in aria e brandy e pepe danno quel mordente che il tè da solo non ha. insomma, meno male che hai resistito- e mi raccomando, in qualsiasi modo vada la gara, continua così: perchè le tue ricette sono deliziose e ormai cominciamo a non poterne più fare a meno!
    Buona settimana
    ale

    RispondiElimina
  3. Un secondo semplice ma molto originale...poi la papaya fa benissimo!!!! Bacioni

    RispondiElimina
  4. è una ricetta molto originale e interessante, non siamo abituati ad abbinare il the e la papaya con la carne ma in genere la frutta, invece sono degli ottimi abbinamenti

    RispondiElimina
  5. come mi piacciono gli abbinamenti dolci salati!!! e questo e' molto originale con la papaya!!! in bocca al lupo e baci

    RispondiElimina
  6. Eh sì, l'MTC crea dipendenza, ma per fortuna!! Hai creato una scaloppina splendida: trovo davvero fine l'idea della marinatura della carne nelle foglie di tè. Atrettanto interessanti sono l'uso dell'infuso come fondo di cucina, la papaya ad accompagnare, il brandy a deglassare e il pepe a dare quello che gli esperti chiamano lo zing: bravissima! ;)

    RispondiElimina
  7. Ciao Silvia.
    Ma che buone queste fettine in questo modo.
    Scusa, prendo appunti.....
    un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  8. Silvia, che buoneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!! E che colori!!! Stupende, davvero!!!

    Se ti va di passare da me, ho un piccolo dono da darti! :D
    Un bacione!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Ciao Silvia!! Ti dirò l'abbinamento è molto particolare..ma il piattino ha un'aspetto invitante!!
    Concordo con i colori, sono davvero fantastici..ciò che colpisce così bene l'occhio non può che essere squisito..
    Brava come sempre!!!
    Grazie per essere passata da me..mi hai fatto tanto piacere!!
    Un bacione!!

    RispondiElimina
  10. Mamma mia che scaloppina!!! E tu volevi passare la mano? Peccato mortale!!!! :-9

    RispondiElimina
  11. Tu sei unica, che tocco creaivomper queste scaloppine!!! ..sai che io non ho mai usato la papaya.. Nemmeno in cose dolci!!!! Mi nai ispirato! Bravissima!!!

    RispondiElimina
  12. Oltre ad essere bella ha anche un bel colore.
    Buona serata.
    Inco

    RispondiElimina
  13. Ciao bella!!! C'è una bella sorpresa nel mio blog per te...passa a vedere!! Un bacione! Smack!

    RispondiElimina
  14. Silvia che ricetta davvero speciale!!!!!! Insolita e gustosa con un abbinamento da provare! Baci

    RispondiElimina
  15. ma che ricettina! bella e molto particolare, insolito, con un contorno che non avevo mai nemmeno ipotizzato di abbinare alla carne! brava!!

    RispondiElimina
  16. Ciao!
    Sono passata a dirti che ieri ho fatto il quarto sorteggio di “dai! ci scambiamo una ricetta?” passa, se non l’hai già fatto a controllare chi è il tuo compagno di scambio…
    Sono super in ritardo scusami…se ho sbagliato qualcosa avvisami e cerca di essere paziente )
    Un abbraccio
    Cinzia

    RispondiElimina
  17. Come ho fatto a perdermi una ricettina così appetitosa? Buona...buona... buona :)

    RispondiElimina
  18. ciao!!!
    con immenso ritardo ti lascio il link al quale potrai scaricare il pdf della raccolta pic nic alla quale hai contribuito: http://www.lascimmiacruda.info/2012/07/17/e-alla-fine-arrivo-il-pdf/
    grazie ancora e scusa per il ritardo :)
    MILE

    RispondiElimina
  19. Una ricetta molto originale e sfiziosa! Brava!

    RispondiElimina
  20. Il condimento di queste scaloppine è davvero originale e.. delizioso!
    Mi mangerei direttamente la foto, visto che al momento non posso mangiare quelle deliziose scaloppine :D
    Ottimo condimento.
    Buona giornata,
    Inco.

    RispondiElimina
  21. Una ricetta bellissima! Ti posso commentare anche il piatto? MERAVIGLIOSO.
    Ciao siamo nuove iscritte (siamo sorelle) se ti va vieni anche tu ad unirti ai nostri follower
    A presto

    RispondiElimina